Carriera e rapporto d'impiego

L’IVASS è fortemente impegnato nell’ammodernamento dei sistemi di gestione delle risorse umane e nella costruzione di una struttura organizzativa meritocratica ed efficiente.

Il personale dell’Istituto è inquadrato in due aree: quella professionale/manageriale e quella operativa.

Il personale dell’area professionale/manageriale svolge compiti di direzione, ispettivi, di coordinamento e controllo delle attività, organizzazione di risorse umane, finanziarie, tecnologiche e logistiche nonché attività di analisi, gestione e verifica delle informazioni.

L’area professionale/manageriale si distingue al suo interno in tre profili professionali: Esperto, Specialista, Direttore, ciascuno articolato in 22 livelli economici.

Il personale dell’area operativa svolge attività di carattere amministrativo, contabile, tecnico-informatico nonché di supporto all’unità di appartenenza.

L’area operativa è composta da un unico profilo professionale, articolato in 24 livelli economici.

Normativa di riferimento

La normativa regolamentare che attiene al rapporto di impiego è contenuta nel Regolamento per il trattamento giuridico ed economico del personale.

Il Regolamento di previdenza e quiescenza disciplina sia la previdenza obbligatoria sia la previdenza complementare del personale, che ha la facoltà di aderire alla Cassa di previdenza dei dipendenti dell’IVASS.

Orario di lavoro, lavoro a distanza e part-time

La struttura flessibile del tempo lavorativo in IVASS mira a creare assetti gestionali e micro-organizzativi orientati al miglior conseguimento degli obiettivi aziendali e agevola i dipendenti nella conciliazione tra impegni di lavoro e impegni personali.

L’orario di lavoro settimanale è di norma di 37 ore e 30 minuti.

Ciascun dipendente può distribuire l’orario settimanale in maniera flessibile nell’arco della settimana utilizzando gli istituti di flessibilità a disposizione; possono essere concessi regimi orari personalizzati.

La prestazione lavorativa può essere fornita al di fuori del luogo di lavoro per massimo un giorno a settimana, eventualmente divisibile in 2 mezze giornate.

Tutto il personale può accedere alla banca delle ore, accantonando prestazioni eccedenti l’orario settimanale da utilizzare sotto forma di permessi orari e/o giornate di congedo aggiuntive.

Il personale può svolgere una prestazione parziale sia su 5 giorni lavorativi nella settimana (c.d. part-time orizzontale) sia su 4 giorni (c.d. part-time verticale). È possibile scegliere la durata del part time (da 12 a 24 mesi) e le differenti opzioni in termini di ore di lavoro.

È stata introdotta la banca del tempo, una dotazione di ore lavorate utilizzabili a integrazione dei congedi spettanti nonché come strumento di accompagnamento all’uscita dal lavoro.

Percorsi di carriera

La progressione in carriera nell’Istituto è regolata da meccanismi di selezione interni ispirati ai più moderni modelli organizzativi.

Il passaggio dall’Area operativa all'Area professionale/manageriale avviene con selezione interna intesa ad accertare il possesso delle conoscenze e dei requisiti tecnico-professionali necessari all’espletamento delle funzioni proprie del profilo di Esperto. Alla selezione accede il personale che abbia maturato una permanenza minima di 5 anni nell’Area operativa.

All’interno dell’Area professionale/manageriale, il passaggio al profilo professionale superiore è legato al riconoscimento del possesso della qualificazione richiesta per lo svolgimento delle funzioni e dei compiti propri del profilo.

Il personale inquadrato nel profilo di Esperto può conseguire il passaggio nel profilo di Specialista dopo un periodo non inferiore ai cinque anni; il successivo passaggio al profilo di Direttore richiede una permanenza minima di quattro anni nel profilo di Specialista.