Sanzioni

Vuoi conoscere se l’IVASS ha sanzionato il comportamento di un’impresa di assicurazione? Allora puoi consultare le statistiche sulle sanzioni pubblicate in questa rubrica.

L’IVASS, ampliando il quadro informativo sull’attività di vigilanza esercitata nei confronti delle imprese sottoposte alla sua vigilanza, pubblica con cadenza semestrale e annuale le sanzioni pecuniarie irrogate nei loro confronti.

Le sanzioni costituiscono uno degli strumenti utilizzati dall’IVASS per correggere il comportamento delle imprese. Hanno una funzione dissuasiva, servono cioè a scoraggiare comportamenti scorretti da parte delle imprese di assicurazione, sia nei rapporti con i Consumatori, sia sotto il profilo organizzativo e della gestione aziendale.

Le violazioni che l’IVASS rileva nell’esercizio delle funzioni di vigilanza, a seguito di reclami dei Consumatori o altre segnalazioni ricevute, possono consistere, ad esempio, nel mancato rispetto dei termini di legge per il risarcimento del danno r.c. auto o in irregolarità di tipo organizzativo/amministrativo.

Di seguito sono pubblicati:
- i dati sulle sanzioni irrogate alle imprese di assicurazione (italiane o con sede in un altro Paese estero, operanti in Italia in regime di stabilimento o di libera prestazione dei servizi ed alle altre imprese estere autorizzate ad operare in Italia);

- le informazioni relative alla totalità delle sanzioni irrogate, con tavole dedicate al ramo r.c. auto (tra queste, quelle in materia di liquidazione dei sinistri) e agli altri rami di assicurazione (con evidenza delle sanzioni nei rami vita).

I dati sono presentati per singola impresa e a livello aggregato. Puoi raffrontarli sotto diverse chiavi di lettura e conoscere l’incidenza delle sanzioni (sia nel numero che nell’importo) per ogni milione di euro di premi raccolti.

Per ulteriori informazioni sulle sanzioni irrogate dall’IVASS, consulta il Bollettino di Vigilanza e le statistiche nella Sezione “Pubblicazioni e statistiche”.