Registro Unico degli Intermediari

Il Registro Unico degli Intermediari assicurativi e riassicurativi - RUI - disponibile dal 1° febbraio 2007 - contiene i dati dei soggetti che svolgono l’attività di intermediazione assicurativa e riassicurativa sul territorio italiano, residenti o con sede legale in Italia.

Il RUI è stato istituito dal Codice delle Assicurazioni, in attuazione della Direttiva 2002/92/CE sull’intermediazione assicurativa ed è disciplinato dal Regolamento ISVAP n. 5 del 16 ottobre 2006. In base a tale normativa, l’esercizio dell’attività di intermediazione assicurativa è riservato ai soli iscritti nel RUI.

Il RUI fornisce dunque, a tutela dei consumatori e del mercato, una fotografia completa dei soggetti che operano nel campo dell’intermediazione assicurativa. E’ suddiviso in 5 sezioni:

  • sezione A (agenti)
  • sezione B (broker)
  • sezione C (produttori diretti di imprese di assicurazione)
  • sezione D (banche, intermediari finanziari ex art. 107 del Testo Unico Bancario, Sim e Poste italiane - Divisione servizi di bancoposta)
  • sezione E (collaboratori degli intermediari iscritti nelle sezioni A, B e D che operano al di fuori dei locali di tali intermediari)

Non è consentita la contemporanea iscrizione dello stesso intermediario in più sezioni del RUI, con l’eccezione degli intermediari iscritti nelle sezioni A ed E per i soli incarichi di distribuzione relativi al ramo r.c.auto.

Gli intermediari iscritti nelle sezioni A, B o D del RUI e gli intermediari iscritti nell'Elenco degli intermediari dell'Unione Europea (Elenco annesso al RUI) possono adottare forme di collaborazione reciproca nello svolgimento della propria attività anche mediante l'utilizzo dei rispettivi mandati, nel rispetto della disciplina dettata dall’art. 22 del DL 179/2012.

Accesso al Registro Unico degli intermediari

Informativa precontrattuale - documenti

L’Allegato 7A al Regolamento ISVAP n. 5/2006 riepiloga i principali obblighi di comportamento degli intermediari.
Il documento conforme al modello 7A - redatto con caratteri tipografici di particolare evidenza - deve essere:

- affisso nei locali dell’intermediario in posizione visibile al pubblico;

- trasmesso dall’intermediario al cliente prima della sottoscrizione della proposta o, se non prevista, del contratto di assicurazione nel caso di offerta fuori sede o nel caso in cui la fase precontrattuale si svolga tramite tecniche di comunicazione a distanza.

L’Allegato 7B al Regolamento ISVAP n. 5/2006 riepiloga i dati essenziali degli intermediari e della loro attività.
Il documento conforme al modello 7B deve essere consegnato dall’intermediario al cliente prima della sottoscrizione della proposta o, se non prevista, del contratto di assicurazione.
In caso di rinnovo o stipula di successivi contratti con lo stesso intermediario, gli allegati 7A e 7B sono consegnati o trasmessi al cliente solo qualora vi siano variazioni delle informazioni in essi contenute.

  1. Regolamento ISVAP n. 5 - Allegato 7A - Comunicazione informativa sugli obblighi di comportamento degli intermediari pdf 38.3 KB
  2. Regolamento ISVAP n. 5 - Allegato 7B - Informazioni da rendere al contraente pdf 316.1 KB

Comunicazione mandati

Le imprese devono comunicare all’IVASS:
- il conferimento di incarichi di intermediazione assicurativa o riassicurativa agli intermediari iscritti nelle sezioni A o D del RUI, oppure ad intermediari dello Spazio Economico Europeo inseriti nell’Elenco annesso al RUI;
- qualunque variazione delle informazioni relative agli incarichi conferiti, inclusa la cessazione dall’incarico.
Le comunicazioni di conferimento e revoca dei mandati devono essere trasmesse in formato digitale, a mezzo di posta elettronica certificata all’indirizzo dedicato incarichirui@pec.ivass.it, mediante l’invio di un tracciato record (Regolamento ISVAP n. 5 - Mandati xls 3.7 MB o Regolamento ISVAP n. 5 - Mandati LPS xls 3.7 MB) redatto secondo le specifiche tecniche indicate nel Documento A, allegato al Regolamento ISVAP n. 5/2006.

  1. Regolamento ISVAP n. 5 - Mandati xls 3.7 MB
  2. Regolamento ISVAP n. 5 - Mandati LPS xls 3.7 MB
  3. Documento A pdf 331.9 KB

Istanze e comunicazioni

Le istanze (iscrizione, reiscrizione, cancellazione, avvio e modifica di un rapporto di collaborazione, passaggio ad altra sezione, estensione dell’esercizio dell’attività di intermediazione in altri Stati dello SEE) e le comunicazioni (avvio dell’operatività, modifica delle cariche in società iscritte nelle sezioni A o B del RUI) relative alla gestione del RUI devono essere inviate in formato digitale utilizzando il modello elettronico PDF che dovrà essere compilato offline, firmato digitalmente e inviato tramite PEC come allegato all’indirizzo: istanze.rui@pec.ivass.it
Inoltre, è possibile utilizzare la seguente modulistica:

  1. Dichiarazione di interruzione del rapporto di collaborazione pdf 154.4 KB
  2. Documento A pdf 331.9 KB
  3. Documento C pdf 231.3 KB