FAQ Attività assicurativa in Italia

L'IVASS pubblica una lista di FAQ per favorire la semplificazione e l'accelerazione dei procedimenti in fase di accesso al mercato assicurativo italiano.

Puoi esercitare l’attività assicurativa in Italia:

a) istituendo in Italia una sede secondaria in regime di stabilimento;
b) in regime di libertà di prestazione di servizi;

Se intendi costituire una nuova impresa o istituire in Italia una sede secondaria da uno Stato terzo, devi presentare una istanza di autorizzazione all'IVASS. La completezza dell’istanza di autorizzazione è necessaria per assicurare che il relativo procedimento possa essere definito celermente.

Prima di presentare l’istanza, puoi contattare l’IVASS per illustrare le principali caratteristiche della tua iniziativa.

L’istanza di autorizzazione deve essere presentata all'IVASS in lingua italiana al seguente indirizzo e-mail: vigilanza.prudenziale@pec.ivass.it.

L’eventuale presentazione di documenti e/o informazioni in una lingua diversa da quella italiana è previamente concordata con l’IVASS.

Se sei un’impresa con sede legale in un Paese SEE e intendi istituire una sede secondaria o esercitare l’attività assicurativa in regime di libertà di prestazione di servizi, l'Autorità di vigilanza del tuo Paese comunicherà all’IVASS le informazioni e gli adempimenti previsti dalle disposizioni dell’ordinamento europeo.

L'accesso all’esercizio dell’attività assicurativa in Italia è principalmente disciplinato dal Codice delle Assicurazioni Private (CAP) e dal Regolamento ISVAP n. 10 del 2 gennaio 2008.

Se hai dubbi in merito alle informazioni e/o ai documenti da presentare all’IVASS o hai bisogno di informazioni relative alla normativa applicabile alle imprese che intendono esercitare in Italia esclusivamente l’attività di riassicurazione puoi contattarci compilando e inviando l’apposito modulo al seguente indirizzo e-mail: businessinitaly@ivass.it

Sul sito web dell’IVASS è possibile trovare gli aggiornamenti della normativa utile.