Servizio Studi e gestione dati

Svolge attività di studio delle problematiche assicurative, è responsabile della raccolta, del controllo e della gestione dei dati afferenti le basi istituzionali nonché della diffusione dei dati certificati, cura il contrasto delle frodi nei confronti delle imprese di assicurazione e coordina la predisposizione delle relazioni annuali dell’Istituto.

Capo del Servizio: Antonio R. De Pascalis
(nominato con delibera n. 118/2014 del 9 dicembre 2014)

Vice Capo del Servizio: Pietro Franchini
(nominato con delibera n. 46/2016 del 18 luglio 2016)

Numero addetti: 38

Divisione Antifrode

È responsabile delle attività di vigilanza in materia di antifrode, elabora i criteri e le modalità di valutazione delle imprese di assicurazione in relazione a tale attività e si raccorda con le altre unità organizzative per gli aspetti di competenza.

In tale ambito: coordina e sviluppa l’attività antifrode dell’Istituto; cura gli aspetti connessi al contrasto delle frodi nei confronti delle imprese di assicurazione, collaborando con gli organismi preposti alle suddette tematiche, comprese le Autorità pubbliche; analizza i dati relativi alle banche dati di competenza (BDS, AIA, etc.), predisponendo report periodici; controlla il rispetto della normativa in materia di alimentazione e consultazione delle banche dati inerenti l’assicurazione r.c. auto; in particolare, verifica la regolarità degli accessi da parte degli addetti delle imprese e degli altri soggetti abilitati; predispone la Relazione annuale antifrode dell’Istituto; gestisce le abilitazioni degli utenti per l’accesso alle basi dati con finalità antifrode; istruisce i reclami che pervengono all’Istituto in materia di antifrode assicurativa; cura l’accertamento e l’avvio del procedimento nonché la fase istruttoria per le fattispecie che possono dar luogo all’applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie nei confronti delle imprese.

  1. Paola Salacotti Capo (nominata con delibera n. 7/2015 del 12 febbraio 2015)

Divisione Studi e analisi statistiche

Svolge attività di studio e approfondimento delle problematiche assicurative sotto il profilo statistico, economico e finanziario ed esegue indagini e ricerche di rilevanza sia interna che esterna.

In tale ambito: svolge analisi congiunturali sul settore assicurativo e sui mercati finanziari, non a fini macroprudenziali;cura il monitoraggio dell’andamento della procedura di risarcimento diretto (CARD), ne segue le problematiche anche di carattere generale e fornisce gli elementi di analisi e operativi ai fini del perseguimento degli obiettivi individuati dalla normativa vigente;coordina la predisposizione della Relazione annuale sull’attività dell’Istituto e sovraintende alla sua pubblicazione;tiene i rapporti con università e centri di ricerca promuovendo collaborazioni su tematiche di interesse istituzionale;cura le pubblicazioni statistiche dell’Istituto nonché la produzione statistica per enti esterni nazionali, sovrannazionali ed esteri;in materia di statistica assicurativa cura i rapporti con organismi nazionali, sovranazionali ed esteri e partecipa a iniziative di cooperazione internazionale.

  1. Lino Matarazzo Capo (nominato con delibera n. 64/2013 del 5 giugno 2013)

Divisione Rilevazione e gestione delle informazioni

Sovraintende alle basi informative rilevanti ai fini dell’attività di vigilanza assicurativa.

In tale ambito: definisce i criteri per l’acquisizione dei dati da imprese e intermediari assicurativi; cura la raccolta e l’elaborazione dei dati e provvede alla distribuzione delle informazioni, all’interno e all’esterno dell’Ivass;assicura il controllo di qualità dei dati e delle informazioni in tutta la filiera statistica; definisce e aggiorna, con la collaborazione delle funzioni competenti, il dizionario dei dati utilizzati per lo svolgimento dei compiti istituzionali;individua, in collaborazione con la Divisione Tecnologie e Sistemi del Servizio Gestione risorse, le esigenze di sviluppo e manutenzione delle applicazioni informatiche a supporto della produzione statistica;soddisfa le richieste di dati provenienti dall’esterno;gestisce le abilitazioni degli utenti per l'accesso alle basi dati, ad eccezione delle banche dati antifrode;cura le problematiche relative alla tutela dei dati personali sotto il profilo istituzionale;collabora con il Servizio Gestione risorse per l’aggiornamento del personale dell’Istituto in materia di strumenti di informatica applicata.

  1. Fabio Farabullini Capo (nominato con delibera n. 77/2015 del 23 settembre 2015)